Le festività natalizie in Russia

Il periodo natalizio in Russia è caratterizzato da riti e tradizioni provenienti da varie religioni e culture. Durante il periodo comunista, infatti, il Natale non era considerato una festività, la festa più importante era il Capodanno (al giorno d’oggi è ancora così infatti è in questo giorno che avviene il tradizionale scambio dei regali).

Con il crollo dell’URSS il Natale ritornò ad essere una festa ufficiale, ma, a differenza della maggior parte dei paesi del mondo, viene festeggiato il 7 Gennaio perché la chiesa ortodossa ha conservato il calendario giuliano (calendario religioso), in ritardo di 13 giorni rispetto a quello gregoriano.

Il 27 Novembre, 40 giorni prima di Natale, s’inizia un periodo di preghiera alternata al digiuno, che termina la vigilia di Natale al tramonto. Il digiuno viene chiamato Socelnik, proprio perché in questo periodo si dovrebbe consumare cibo “Socivo” che consiste in grano lesso e frutti.

Il periodo delle festività natalizie in Russia dura dal 31 Dicembre al 13 Gennaio (il giorno del Vecchio Capodanno), ma la festa più importante, anche secondo la tradizione popolare, è il Capodanno (per sapere di più su come trascorrono i russi questa giornata leggete il nostro articolo dedicato all’argomento).

 

Recent Posts

Leave a Comment

pasqua russia