La leggenda dell’invisibile città di Kitezh

La città di Kietzh si trovava sulle sponde del lago Svetloyar, a 600 km da Mosca, è scomparsa nel XIII° secolo sommersa dalle acque. Secondo un’antica leggenda popolare russa la città è sprofondata sotto le acque per resistere all’invasione dei Tartari che volevano conquistarla. Da quel momento la città è rimasta nascosta per sempre.

Nel corso dei secoli questa leggenda ha generato numerose credenze come per esempio che solo i più puri d’animo possano trovare la strada per raggiungere la città fantasma, oppure alcuni sostengono che nelle giornate più limpide sia possibile sentire il suono delle campane provenire dal lago e intravedere la cupola della cattedrale (l’ultima cosa che fu sommersa dalle acque secondo la leggenda) tra i riflessi dell’acqua.

La città fantasma e la sua incredibile storia attirano numerosi pellegrini che sperano di poter scorgere la città celata da Dio. Secondo la tradizione il viaggio per raggiungere l’invisibile Kietzh era pieno di dure prove da affrontare e i pellegrini dovevano essere disposti a morire di fame per poter intravedere la città sacra.

Questa leggenda è stata ripresa più volte nell’arte e nella letteratura e vive ancora oggi grazie all’opera lirica del compositore russo Nikolaj Rimskij-Korsakov, La leggenda dell’invisibile città di Kitež e della fanciulla Fevronija. L’opera racconta la storia di una ragazza fatta prigioniera dai tartari disposta ad essere torturata pure di non rivelare la posizione della sua città, Kietzh. Dopo giorni di ricerche i tartari furono in grado di scorgere solo i riflessi della cupola nelle acque del lago: la città era scomparsa. Fevronija fu l’unica persona che rimase per raccontare al suo popolo la storia di come la città si era nascosta per salvarsi dai nemici.

Vi è piaciuta la leggenda? Allora non perdete l’appuntamento settimanale col nostro blog per scoprire tante curiosità sulla Russia. Non dimenticate di dare un’occhiata alle nostre pagina con le offerte per il visto per la Russia.

 

Recent Posts

Leave a Comment